I sistemi di telecontrollo

I sistemi di telecontrollo2016-10-24T11:44:38+00:00

Il telecontrollo di reti idriche

E’ il complesso insieme di sensori, convertitori, interfacce, periferiche, reti di trasmissioni e software che permettono il controllo del processo di gestione di un acquedotto, tramite misure, comandi, report, allarmi e data management.

Telecontrollo, è un termine consolidato ma fuorviante per le effettive potenzialità di questi sistemi che, pur definendosi tali, hanno prestazioni che vanno ben oltre il “controllo a distanza”. L’insieme delle informazioni e delle azioni gestibili da un sistema di “telecontrollo”, adeguatamente trattate dai moderni software gestionali, realizzano di fatto un efficace sistema di Business Management, applicabile nella gestione degli acquedotti come già da anni applicato nei processi industriali.

Componenti ed attività di un sistema di telecontrollo

Sistema Informativo e di Gestione

Sistema Informativo e di Gestione

Il sistema informativo e di gestione del telecontrollo di un acquedotto può includere i seguenti elementi:

  • Data Warehouse
  • SCADA – software monitoraggio
  • SIT – software territoriale
  • SIM – software manutenzione
  • Server e Clients per la gestione dei dati
  • Centrale operativa

Connessioni ed Interfacce

Connessioni ed Interfacce

Le varie componenti del telecontrollo dell’Acquedotto sono connesse attraverso:

  • Connessioni via cavo: in rame,  in fibra ottica e ADSL in VPN
  • Connessioni wireless: wireless e GPRS
  • Hub e Switch TCP / Ip
  • PLC che eseguono  programmi ed elaborano i segnali provenienti dai sensori e diretti agli attuatori

Apparati

Apparati

Il sistema di telecontrollo, per poter effettuare le attività di gestione, interagisce con l’acquedotto attraverso diversi tipi di apparati:

  • Sensori
  • Convertitori misure elettriche
  • Misuratori di portata e di valori
  • Valvole motorizzate controllate
  • Pompe telecontrollate
  • Analizzatori

Risultati ed operatività

Risultati ed operatività

La gestione del telecontrollo produce una serie di risultati ed attività:

  • Presidio 24/7 del sistema
  • Gestione degli interventi di manutenzione e taratura gestiti da software
  • Redazione di reports dati, elaborati, validati e pubblicati giornalmente
  • Pubblicazione su portale web dei valori in real time

Potenzialità e vantaggi di un sistema evoluto di telecontrollo

La gestione, di impianti geograficamente distribuiti, di assoluta rilevanza sociale, asserviti a leggi e norme, energivori, dai rendimenti spesso bassi, ecc, non può essere effettuata in maniera efficace senza l’uso di un sistema di telecontrollo evoluto.

Affermazione estremamente intuitiva, ma poco applicata. I vantaggi di una tale evoluzione, applicata alla gestione degli acquedotti, sono intuitivi e vanno dalla riduzione delle perdite, all’ottimizzazione dei consumi energetici, al mantenimento degli asset, ecc.. In sintesi, una sicura riduzione dei costi ed una più efficace gestione.

L’evoluzione tecnologica di prodotti hw e sw è tale da rendere fortemente conveniente l’adozione di sistemi avanzati di telecontrollo per la gestione degli acquedotti. Purtroppo la loro effettiva diffusione è ancora limitata a poche realtà che hanno adottato un sistema produttivo di tipo industriale.

Toggle Sliding Bar Area
portale telecontrollo acquedotto campano - link di accesso